consorzio vini cortona Con il Contributo di :
Consorzio Vini Cortona

I Vini DOC CORTONA ormai apprezzati in tutto il mondo.

Ha riscosso successo di critica e di vendite l’anteprima di Buy Wine che si è svolta a Firenze lo scorso febbraio. Nei social mondiali si parla della Doc Cortona.

Comunicato stampa N. 2
Risultati entusiasmanti per il Consorzio Vini Cortona che ha partecipato alla prima edizione di “Anteprime di Toscana” che si è svolta lo scorso febbraio presso la Fortezza da Basso, organizzata da Toscana Promozione con l’intento di far conoscere anche le doc emergenti della regione. I vini prodotti dai 29 associati del Consorzio Vini Cortona hanno destato l’interesse di palati molto critici e sono stati promossi a pieni voti. C’è chi, come il noto giornalista Barisoni del Sole 24 Ore Economia, li ha definiti “Trend setter”, cioè di tendenza, richiesti e ricercati, c’è chi come parte della stampa anglosassone ha addirittura immortalato in un tweet che ha fatto il giro del mondo, la sua preferenza assoluta per lo Syrah del Consorzio Vini Cortona, definendolo la vera sorpresa della manifestazione di Anteprime di Toscana.

Ma non solo: oltre 50 giornalisti, dalla Cina al Brasile, dal Giappone agli Stati Uniti ed Europa, hanno degustato e scoperto i vini di Cortona e centinaia di buyers hanno prodotto nuovi ordini e contatti oltre ai 14 prescelti provenienti da Canada, Usa, Danimarca, Svezia, Lituania e Arzeibaijan che hanno visitato il territorio, le cantine e sono stati ospitati all’interno delle mura della splendida città etrusca.

 

E che Cortona sia “on the stage” non solo per la bellezza del suo territorio o per la fama dei suoi reperti archeologici è ormai un dato di fatto determinato anche dalla cura e l’attenzione che i produttori di vino delle aziende consorziate mettono per realizzare una produzione in grado di soddisfare e anche incuriosire il mercato internazionale grazie ad una offerta di vini non scontati, con blend in purezza e la scelta di vitigni adatti al territorio ( quindi non solo Sangiovese), ma che si differenziano per zone di coltivazione. Ed è forse proprio la varietà programmata ( il disciplinare della Doc Cortona prevede vari tipi di uva : dal Syrah al Merlot, dal Sangiovese al Cabernet , come pure il Sauvignon o il Grechetto e altri ancora…) che ha entusiasmato buyers e giornalisti che ancora non conoscevano la DOC Cortona. “Il 2013 è stata una buona annata. Noi produttori siamo instancabili nel portare avanti il nostro progetto di una Doc raffinata e di qualità, ma la burocrazia spesso vanifica gli sforzi dei consorzi più piccoli e più giovani come il nostro.” – ha dichiarato Marco Giannoni, Presidente del Consorzio anche in una intervista su Radio Rai. Con la speranza che manifestazioni mirate come quella di Anteprime di Toscana possano aiutare a far crescere le doc cosiddette minori, non per qualità, ma solo per estensione di territorio.”

 

Cortona, 10 marzo 2014 


Allegato: Com._2_Cortona_Vini_conosciuta_nel_mondo.zip

Le aziende

Cortona

Gente del vino

La Strada

Maec

Banca Popolare di Cortona

FISAR